Ricetta vegana e raw del gazpacho andaluso, molto veloce da farsi

gazpacho

Se sei alla ricerca di ricette crudiste vegane, che siano pure light, estive e senza glutine, e che siano veloci e facili da preparare, sei nel posto giusto, perché oggi ti presento una zuppa cruda dal sapore tutto spagnolesco, anzi andaluso, che ti rinfrescherà nelle calde giornate d’estate: il gazpacho!

Chi segue la dieta crudista vegana, troverà innumerevoli ricette del gazpacho, tuttavia te lo presento nella sua versione classica. E ad ogni modo, fra le tante ricette vegane e crudiste, questa è senza ombra di dubbio una delle migliori.

Ecco gli ingredienti per 4 bicchieri (1 litro) 

  • 1 chilo di pomodori ben maturi (con un rosso marcato)
  • 1 peperone verde (circa 60 grammi)
  • 1 pezzo di cetriolo (largo circa quattro dita)
  • 1 pezzo di cipolla (circa 100 grammi)
  • 1 fetta di pane (circa 50 grammi)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 1 pizzico di sale integrale
  • 1 pizzico di pepe.
  • Opzionale: 1/2 mela verde (ad esempio una Golden) e acqua fredda

Preparazione

  1. Lava bene il peperone, i pomodori e i cetrioli e falli scolare.
  2. Prendi il bicchiere del frullatore (se non ce l’hai usa una pentola e un frullatore a immersione) e mettici il pane tagliato a pezzi e i pomodori tagliati in quattro pezzi. Se si vuole si può rimuovere la pelle ai pomodori, ma non è necessario.
  3. Taglia il peperone a pezzi eliminando i semi e il picciolo e aggiungilo al bicchiere del frullatore.
  4. Spela lo spicchio d’aglio e aggiungilo al resto delle verdure.
  5. Prendi il pezzo di cipolla spelata e tagliala, aggiungila al bicchiere del frullatore.
  6. Prendi il pezzo di cetriolo e taglialo a pezzi. Mettilo dentro al bicchiere del frullatore.
  7. Aggiungi il sale, il pepe, l’olio e l’aceto e frulla il tutto.
  8. Metti nel frigo e servi il gazpacho bello freddo.

Come vedi, questa del gazpacho è una delle ricette crudiste vegane spagnole davvero semplici, di cui ci sono innumerevoli varianti.

P.S. Se non ti piacciano i semi dei pomodori e dei cetrioli, basta tagliarli a metà e levarli con un cucchiaino o con l’apposito scavino, ma ti garantisco che una volta frullati non danno fastidio. Inoltre, se qualcuno dovesse sentire indigesto il cetriolo, basta levare via i semi e la pelle.

Altre ricette che potrebbero interessarti