Spaghetti al nero di seppia

spaghetti al nero di seppia

Un primo piatto sfizioso? Spaghetti al nero di seppia!

Vuoi sorprendere i tuoi ospiti con un piatto gustoso e originale? Hai degli amici a cena ma il tuo problema è il tempo?
Gli
spaghetti al nero di seppia sono ciò che fa per te: questo piatto tipico siciliano, ripreso dalla cucina povera, è oggi un grande classico proposto anche dalla maggior parte dei ristoranti specializzati in cucina a base di pesce.
Nonostante il pesce sia spesso difficile da pulire e da cucinare,
gli spaghetti al nero di seppia sono un piatto che può essere facilmente preparato in casa, seguendo con cura i passaggi proposti nella ricetta.
Certo, se però il tempo è veramente poco, potete utilizzare anche la
polvere di nero di seppia che si trova in commercio, già pronta per l’uso.

La ricetta

Gli ingredienti

  • 500 g di spaghetti
  • 850 g seppie
  • 100 g di vino
  • 50 g di olio
  • sale qb
  • uno spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • pepe o peperoncino

Come procedere

Pulisci le seppie, eliminando l’osso, estraendo la sacca e separando la testa, dalla quale dovrai tagliar via pelle, occhi e dente; per velocizzare la preparazione degli spaghetti al nero di seppia, puoi acquistare il pesce già pulito, chiedendo al pescivendolo di tenere da parte le sacche contenenti il nero.
Fai dorare in padella uno spicchio d’aglio nell’olio, poi versa nell’olio caldo le seppie tagliate a listarelle e lasciale cuocere per circa cinque minuti; a questo punto, versa il bicchiere di vino e continua a cuocere il pesce.
Dopo aver lasciato evaporare il vino, aggiungi le sacche e rompile delicatamente, quindi spolvera il tutto con un po’ di prezzemolo tritato.
Nel frattempo, fai bollire una pentola d’acqua salata e cuoci gli spaghetti, scolandoli ancora al dente: la cottura della pasta, infatti, deve terminare nella padella dove hai precedentemente cotto il pesce. Una volta saltata la pasta insieme alle seppie, aggiungi il pepe e lascia riposare qualche minuto prima di portare in tavola gli spaghetti: la pasta dev’essere consumata calda.

Questa ricetta tradizionale per preparare gli spaghetti al nero di seppia può essere in parte modificata in base ai propri gusti. Se non ami particolarmente gli spaghetti o semplicemente vuoi sperimentare una variante di questo prodotto tipico, ad esempio, potrai optare per le bavette o per gli spaghetti alla chitarra.
Per quanto riguarda il condimento, invece, oltre a scegliere tra pepe e peperoncino,
è possibile sostituire lo spicchio d’aglio con una cipolla dorata.
Preparati tutti gli ingredienti, non resta che indossare il grembiule e mettersi ai fornelli!

Altre ricette che potrebbero interessarti