Ricetta funghi trifolati in padella

funghi trifolati

I funghi trifolati, preparati in tale modo, sono tipici della regione Piemonte e rappresentano una delle ricette più adatte a fare risaltare tutto il gusto, ed il sapore, dei funghi.
Se si ha voglia di accompagnare il secondo, durante un pranzo oppure una cena, con un contorno semplice per quanto riguarda la preparazione, sbrigativo ma allo stesso tempo saporito, i funghi trifolati rappresentano la scelta giusta!

Ricetta Funghi Trifolati

Quanto agli ingredienti ciò che vi serve sono circa 800 grammi di funghi, uno spicchio d’aglio, 30 grammi di burro, un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e prezzemolo quanto basta, secondo le vostre preferenze. In seguito, dopo aver pulito accuratamente i funghi, tagliateli in maniera sottile. Nel contempo preparate il soffritto, mettendo a riscaldare in una padella l’olio extravergine d’oliva, il burro e lo spicchio d’aglio che avrete provveduto a sminuzzare in precedenza. Lasciate rosolare il contenuto della padella per qualche minuto, in seguito potrete aggiungere i funghi. La fiamma non deve essere molto bassa, tenetela ad una potenza tale da mantenerla moderata. Cominciate a mescolare con attenzione e delicatezza i funghi, in modo che questi ultimi non si sbriciolino durante la preparazione. Aggiungete il sale a poco a poco,controllandone il gusto per evitare che il tutto diventi troppo salato. In seguito aggiungete il prezzemolo, che avrete accuratamente sminuzzato in precedenza. Lasciate cuocere il tutto a fiamma bassa, per almeno cinque minuti, dopodiché potrete servire sia caldi che freddi, ciò dipende dall’utilizzo cui essi sono destinati. Occorre tenere conto del fatto che ogni tipologia di funghi possiede propri tempi di cottura: ad esempio occorrono dieci minuti per i funghi champignons ed i funghi porcini mentre i chiodini, invece, necessitano di circa venti minuti di cottura. Quanto alla conservazione bisogna tenere i funghi trifolati preferibilmente in frigo, per un massimo di tre giorni, all’interno di un recipiente chiuso in maniera del tutto sigillata.

Come abbinare i Funghi Trifolati

Come già detto in precedenza i funghi trifolati rappresentano un ottimo contorno che si prepara in maniera veloce, riuscendo a sposarsi in maniera ottimale con tantissime altre pietanze. I funghi trifolati, ad esempio, stanno bene in accompagnamento ai formaggi. Esistono molte ricette infatti in cui essi sono abbinati a formaggi quali la scamorza, il gorgonzola ed il formaggio fresco spalmabile ed il gusto è davvero unico e particolare. In alternativa i funghi trifolati possono essere un buon accompagnamento ai secondi piatti di carne quale pollo, vitello, tacchino e maiale ma anche con i secondi di pesce essi stanno molto bene.

Variante ricetta Funghi Trifolati

Una variante della ricetta dei funghi trifolati è rappresentata funghi trifolati al pomodoro: si tratta di un piatto altrettanto gustoso.
Rispetto alla ricetta precedente gli ingredienti in più sono il vino bianco ed i pomodori pelati: questi vanno aggiunti al soffritto subito dopo i funghi, da sfumare con il vino bianco, per poi unire i pomodori pelati tagliati a tocchetti.

Altre ricette che potrebbero interessarti