Gnocchi di patate

gnocchi di patate

Gli gnocchi sono un piatto antichissimo e diffuso in gran parte del mondo. Gli gnocchi nascono molto tempo prima della diffusione della patata in Europa; basti pensare ai “zanzarelli”: piatto di origine lombarda, gnocchi impastati con mollica di pane, latte e mandorle tritate, oppure ai secenteschi “malfatti” preparati con acqua e farina, nella ricetta più semplice, alla quale venivano aggiunte le uova nelle cucine delle famiglie benestanti.

Solo a partire dal secolo scorso, quando la patata diventa un alimento abituale sulle nostre tavole, si diffondono gli gnocchi di patate.

Gli ingredienti per preparare dei buoni gnocchi di patate sono pochi ma la scelta è essenziale. Per prima cosa le patate, devono essere a pasta gialla e farinose; le migliori sono senza dubbio le patate olandesi in quanto assorbono poca acqua rendendo in questo modo gli gnocchi morbidi. Per quanto riguarda la farina, bisogna utilizzare la farina di grano tenero, tenendo presente che la quantità è sempre indicativa in quando il grado di assorbimento delle patate varia a seconda della qualità utilizzata. Le uova vanno usate con moderazione: una quantità eccessiva renderebbe duri gli gnocchi di patate.

Per quanto la preparazione ricordate di cuocere le patate con la buccia, scegliere patate della stessa dimensione in  modo che la cottura sia uniforme. Una volta cotte le patate vanno schiacciatecon uno schiacciapatate ; non utilizzate un passaverdure l’impasto risulterebbe colloso. È importante che le patate, una volta schiacciate, siano impastate con la farina solo quando queste saranno tiepide, se impastate le patate troppo calde con la farina queste assorbirebbero troppo farina facendo risultare gli gnocchi duri.

Preparazione

Per prima cosa fate cuocere le patate in una padella con dell’acqua leggermente salata, per 40 minuti circa,  senza sbucciarle. Quando le patate saranno cotte sbucciatele ancora calde e schiacciatele con uno schiacciapatate.

Mettete le patate schiacciate su un piano di lavoro unite la farina, il sale e l’uovo intero. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo senza grumi e compatto. Se mentre lavorate l’impasto dovesse risultare troppo molle aggiungete della farina.

Prendete un pezzo di pasta: infarinate il piano di lavoro e stendete l’impasto facendolo ruotare avanti e indietro sul piano di lavoro fino ad ottenere un bastoncino dello spessore di 2 cm. Tagliate dei tocchetti di pasta lunghi 2 cm; passate ogni pezzetto di pasta, schiacciando leggermente il centro del gnocco, sull’apposito attrezzo per conferire alla pasta la tipica rigatura.

Disponete man mano che saranno pronti gli gnocchi di patate  su un vassoio infarinato.

Cuocete gli gnocchi di patate in acqua bollente salata e fateli cuocere fino a quando saliranno a galla.

Consigli

Quando dovete scolare gli scolare gli gnocchi di patate, usate un mestolo forato; evitate di scolare gli gnocchi di patate nello scolapasta , questo per evitate che si possano ammassare fra di loro.

Condite gli gnocchi di patate in ogni singolo piatto e non in un piatto da portata, in questo modo non rischierete di rompere o sformare gli gnocchi vista la loro morbidezza.

Scheda della ricetta
  • Difficoltá : normale
  • Cottura : 45 min
  • Costo : basso
  • Preparazione : 30 min
  • Dose persone : 4
  • Riposo : 20 min
Ingredienti
  • Farina :bianca 300 gr
  • Patata :olandesi 1 kg
  • Sale :q.b.
  • Uova :intera 1

Altre ricette che potrebbero interessarti