Caffè verde: ecco come far ripartire il metabolismo

caffe verde

Per noi italiani è impossibile non amare il caffè; inoltre la scienza ha spesso confermato che questa bevanda abbia funzione benefica sulla salute umana, poiché, nelle giuste dosi, aiuta a farci sentire più energici e a spegnere la fame. Forse non sai che oltre al caffè classico esiste anche una soluzione ottimale per poter godere dei benefici del caffè eliminando i suoi effetti collaterali. Si tratta del caffè verde, che nasce da una miscela di diverse varietà di caffè classiche, viene definito è crudo perché non affronta il processo di torrefazione. Praticamente i chicchi sono ancora verdi e le proprietà caffè verde restano inalterate. Usando questo prodotto si otterrà un estratto ricco di antiossidanti in quantità di almeno 4 volte superiore rispetto al tè verde. E allora scopriamo insieme quali siano i suoi benefici sull’organismo.

I vantaggi del caffè verde

Il caffè verde possiede un mix di principi attivi che sono capaci di stimolare il metabolismo dei grassi e ridurre l’assorbimento degli zuccheri; contiene anche minerali, vitamine del gruppo B, acido tannico e acido clorogenico in quantità maggiori rispetto al caffè torrefatto. Tale molecola, secondo alcuni studi effettuati in Pennsylvania, ha permesso ai partecipanti del test effettuato di perdere circa il 16% del loro grasso corporeo, ovvero circa il 10 % di peso totale, senza riscontrare alcun effetto indesiderato.

Quindi possiamo dire che faccia davvero dimagrire? Come detto, in base a svariate ricerche è stato appurato che questo prodotto permetta di verificare importanti benefici. Nessuno però sta dicendo che da solo il caffè verde faccia dimagrire, ma è indubbio che la sua azione sia positiva anche per il metabolismo, poiché grazie alle metilxantine, permette una riduzione dell’assorbimento dei grassi. La cosa più importante è che contiene una dose minore di caffeina e la rilascia nell’organismo in modo molto più graduale e costante; ciò significa che potrai approfittare dei suoi benefici per un periodo di tempo più lungo. Come se non bastasse il ph del caffè verde è meno acido di quello classico e questo lo rende meno dannoso per le mucose gastriche.

Potrai trovare il caffè verde regolarmente venduto sotto forma di integratori e soluzioni, sia come tavolette che polveri solubili in acqua calda. Possiamo quindi riconoscere i benefici del caffè verde, se assunto in dosi moderate, ma è bene avere precauzioni qualora tu possa riscontrare uno di questi sintomi:

  • Gravidanza e allattamento al seno;
  • Disturbi d’ansia;
  • Diabete;
  • Disturbi della coagulazione;
  • Diarrea;
  • Intestino irritabile;
  • Pressione sanguigna alta;
  • Ossa sottili e osteoporosi.

Altre ricette che potrebbero interessarti