Abbinare formaggi e caffè: stupire gli ospiti dall’antipasto al dolce

formaggi

Caffè e formaggi, un abbinamento poco noto, che però può dare grandi soddisfazioni. Nel nostro Paese il caffè è spesso considerato solo come la classica bevanda, da bere al mattino o a fine pasto. Lo scopo di questo uso è correlato anche al fatto che proprio il caffè favorisce la digestione e pulisce la bocca dai sapori che rimangono in bocca, soprattutto dopo un lauto pasto pesante e sostanzioso. Negli ultimi anni l’abitudine a provare combinazioni gourmet di ogni tipo ha portato a rivalutare il caffè, da utilizzare come qualsiasi altra spezia, per arricchire il gusto dei cibi.

Abbinare il caffè

Per abbinare in modo corretto il caffè è importante considerarne il gusto e l’aroma. Per farlo è importante acquistarlo in grani e di ottima qualità, come ad esempio la scelta di diverse tipologie di caffè in grani Pellini. Per esaltare al massimo l’aroma tostato e caldo del caffè è infatti importante macinarlo fresco poco prima di utilizzarlo, come del resto si dovrebbe sempre fare anche con il pepe nero o con la noce moscata. Oltre al sapore tostato il caffè, soprattutto quando la tostatura è leggera, ha un sapore amaro che tende all’acido, particolarmente adatto ad accompagnare dei cibi grassi, come i formaggi.

Una cena gourmet

Il caffè è perfettamente abbinabile con una elevata quantità di alimenti, tra cui soprattutto i formaggi, sia quelli freschi, sia quelli più intensi e stagionati. In particolare si può approfittare di questo abbinamento per l’antipasto, a base di crostini con formaggio di capra erborinato e polvere di caffè. La spezia infatti consente di smorzare leggermente il sapore intenso del formaggio di capra, ma anche di Pulire il palato ad ogni morso, consentendo di riprovare l’esperienza gustativa più volte. La polvere di caffè si sposa alla perfezione con tutti i formaggi erborinati, anche con il più tradizionale gorgonzola; da provare questo abbinamento in un primo piatto, come ad esempio gli gnocchi al gorgonzola e polvere di caffè, che permettono di preparare una ricetta gustosa e originale, in tempi brevissimi. Non serve infatti cucinare preparazioni molto complesse per meglio esaltare il connubio tra formaggi e caffè, in quanto i due ingredienti sono già perfetti al naturale, semplicemente accostati. Una lunga cottura o la preparazione di piatti molto elaborati porterebbe semplicemente a perdere buona parte dei sapori e degli aromi sprigionati da questo originale connubio.

Secondi piatti con caffè e formaggi

Se il pesce non è forse il più adatto degli alimenti per essere mescolato con il caffè, è pur vero che la dolcezza dei crostacei si abbina perfettamente alla polvere di arabica, da macinare al momento. I gamberi al caffè sono una ricetta ormai molto nota e si preparano in un lampo, spolverando i gamberi alla piastra con poca polvere dalla tostatura intensa. Per continuare però il percorso che avvicina i formaggi al caffè è possibile utilizzare la ricetta per preparare uno sformato di gamberi e caffè, con aggiunta di uova, zucchine grattugiate e formaggio fresco, come ad esempio la robiola o lo stracchino, purché siano cremosi e dal sapore delicato. Dopo aver distribuito il composto preparato in una teglia da forno lo si spolvera di caffè macinato e di poco pecorino ben stagionato, per rendere più gustoso il piatto. Per terminare in bellezza il dolce lo si può scegliere dalla tradizione italiana: il tiramisù è una classica combinazione tra caffè e latticini, in questo caso il mascarpone. Volendo però si può completare il tour tra i sapori originali preparando una selezione di formaggi stagionati, dal pecorino sardo al parmigiano 30 mesi, dal taleggio al bitto, da accompagnare con qualche grano di caffè intero e con marmellata di pomodori.

Altre ricette che potrebbero interessarti